ULTIME NOTIZIE
logo-youtubelogo-facebooklogo-twitterlogo-emaillogo-telefono


CRESE JUNIOR - Finali 7°- 9° posto

Va al San Luigi A il girone di consolazione che assegnava il quinto posto del torneo Crese Junior. I biancoverdi hanno battuto nettamente sia il Muggia (5 a 1) che il Tabor Sezana (10-1). Quinto posto per il Muggia grazie alla migliore differenza reti nei confronti degli sloveni, contro i quali il match finisce 4 a 4.

FINALI 4° - 6° POSTO

SAN LUIGI A – MUGGIA  5-1 (2-1)

Marcatori: De Luca (SL) 3’, autogol Drioli (M) 7’, Crosara (M) 14’ pt; Zamarato (SL) 5’ e 7’, De Luca (SL) 9’ st.  

Rotonda affermazione del San Luigi A nel primo confronto delle finali dal 4° al 6° posto, con i ragazzi di mister Stefani che si impongono con un secco 5 a 1 maturato nella ripresa. Avvio di gara favorevole ai sanluigini che hanno in De Luca l’ispiratore delle manovre offensive. Al 2° è Stefani a regalare la prima emozione con un sinistro messo in angolo dall’intervento di Mergiani. Un minuto più tardi nulla può però l’estremo difensore muggesano quando De Luca ruba palla al limite e insacca con un preciso rasoterra. Immediata la replica della formazione di mister Zaccardi che va alla conclusione con Cenzon la cui mira è di poco imprecisa. Al 5° colpo di testa a centro area di Crosara e bella parata di Umari; riprende Crosara che però non inquadra lo specchio della porta. Al 7° il San Luigi raddoppia con un pizzico di fortuna quando Drioli devia involontariamente nella propria porta un passaggio filtrante di De Luca. Ancora una volta la replica muggesana è affidata ai piedi di Cenzon che costringe Umari alla deviazione in angolo. Dopo alcuni minuti di stanca al 14° il Muggia dimezza lo svantaggio con Crosara che intercetta palla a metà campo, si invola verso Umari e lo supera grazie ad un fortunoso rimpallo. Nella ripresa gli attaccanti sanluigini scatenati ed un Umari in versione saracinesca sanciscono la vittoria biancoverde. Al 1° tiro di Crosara, autentica spina nel fianco per Lepore e compagni, e bella parata di Umari. Il San Luigi si porta sul 3 a 1 al 5° quando Zamarato prima si vede respingere il tiro da Mergiani e quindi è lesto a riprendere la sfera ed a ribadire in gol. Due minuti dopo passaggio smarcante dalla destra di De Luca per Zamarato il cui diagonale a mezz’altezza si insacca per la rete del 4 a 1. All’ 8° Umari si supera andando a togliere sotto il sette un gran tiro dalla distanza di Crosara. Sull’azione successiva prodezza balistica di De Luca che da trenta metri infila la palla all’incrocio dei pali. Al 10° bel movimento di Crosara sulla destra e diagonale che Umari respinge d’istinto con i piedi. L’ultima emozione del match arriva ancora da Crosara che supera un paio di avversari in dribbling ed offre un pallone d’oro a Santamaria che dall’altezza del dischetto calcia alle stelle.

SAN LUIGI A: Umari, Polacco, Lepore, Canciani, Stefani, Vascotto, Bazzara, Zamarato, De Luca. All. Stefani.

MUGGIA: Mergiani, Cenzon, Santamaria, Santarsiero, Fontanot, Kosijer, Crosara, Drioli, Persico. All. Zaccardi.

MUGGIA – TABOR SEZANA  4-4 (1-2)

Marcatori: Crosara (M) 7’, Kompare (T) 13’ e 15’ pt; Crosara (M) 3’, 7’ e 10’, Ukmar (T) 11’, Starc (T) 14’ st.

Non basta un super Crosara al Muggia per avere ragione di un coriaceo Tabor Sezana che sotto per 4 a 2 a pochi minuti dal termine riesce sul filo di lana a pareggiare. Partita molto bella e vivace, ricca di emozioni, di belle giocate e anche di alcune azioni da applausi specialmente da parte della formazione di mister Kariz. Dopo alcuni minuti di studio al 3° è Crosara a prova la prima conclusione ma Legisa non si fa sorprendere. Al 4° Cenzon riceve palla al limite e tutto solo calcia centrando in pieno il palo. Ancora Muggia perricoloso due minuti più tardi quando Fontanot dalla distanza costringe Legisa ad una problematica respinta; sul proseguo dell’azione è bravo l’estremo difensore sloveno a neutralizzare la conclusione di Crosara. Al 7° arriva il meritato vantaggio dei rivieraschi che vanno a bersaglio con Crosara con un tocco da distanza ravvicinata. Passano due minuti e il bomber muggesano ha la palla per il raddoppio ma Legisa si supera respingendo il tiro. Ancora Legisa protagonista al 10° quando blocca un destro di Cenzon. Tabor che perviene al pareggio al minuto 13 grazie a Kompare che sfrutta un assist di Ukmar e infila Mergiani con un preciso rasoterra. Sessanta secondi dopo azione in fotocopia e stavolta è bravo il portiere muggesano a chiudere lo specchio della porta. Allo scadere splendida azione di prima del Tabor che vede protagonisti Starc, Ukmar e Kompare  con quest’ultimo che insacca il pallone del 2 a 1. Ripresa divisa equamente tra le due squadre, con il Muggia che rovescia il punteggio portandosi sul 4 a 2 e Tabor che con un finale rabbioso agguanta allo scadere il 4 a 4. Al 3° il Muggia pareggia le sorti con Crosara che riceve palla all’altezza del dischetto da Cenzon e fulmina Legisa. Poco dopo legnata di Crosara dal limite e palla che si stampa sulla traversa. Al 7° lancio di Kosijer per Crosara che tocca il pallone di quel tanto che basta per spiazzare Legisa. Tre minuti dopo ancora Crosara in gol, per il poker personale, direttamente da calcio d’angolo con una beffarda ma calibrata traiettoria. Gara che sembra chiusa, ma non per gli sloveni che all’ 11° accorciano le distanze con Ukmar lesta a girare alle spalle di Persico una palla vagante. Il forcing del Tabor vede quindi Persico bravo a bloccare a terra una tiro di Ukmar lanciata in profondità da Kompare. A un minuto dalla fine gli sloveni ottengono il meritato pareggio con Starc che finalizza un veloce contropiede condotto da Ukmar e batte Persico con un tiro centrale ma potente.   

MUGGIA: Mergiani, Cenzon, Santamaria, Santarsiero, Fontanot, Kosijer, Crosara, Drioli, Persico. All. Zaccardi.

TABOR SEZANA: Legisa, Murseli, Ukmar, Kompare, Milakovic, Starc. All. Kariz.

SAN LUIGI A – TABOR SEZANA  10-1 (7-0)

Marcatori: Stefani (SL) 1’, Vascotto (SL) 4’, autogol Murseli (T) 6’, Vascotto (SL) 7’, Stefani (SL) 8’, De Luca (SL) 12’, Vascotto (SL) 14’ pt; Canciani (SL) 7’, Milakovic (T) 9’, Zamarato (SL) 11’ e 13’ st.

Goleada del San Luigi A che batte per 10 a 1 il Tabor Sezana e conquista il quarto posto dimostrando che forse avrebbe meritato di giocarsi la possibilità del successo finale. Gara senza storia con i biancoverdi che sbloccano il risultato al 2° grazie ad una rete di rapina di Stefani. Passano solo due minuti e arriva il raddoppio ad opera di Vascotto che appoggia in rete da due passi un cross al bacio di De Luca. Al 5° doppia opportunità per De Luca: nella prima circostanza è bravo Legisa a neutralizzare la sua conclusione ravvicinata, mentre sulla respinta il fantasista sanluigino riesce nella difficile impresa di centrare la traversa con un tiro dalla linea di porta. Al 6° ennesima iniziativa di Stefani sulla destra e cross deviato involontariamente nella propria porta da Murseli. Arrivano a raffica i gol biancoverdi ed al 7° il sinistro di Vascotto si infila a fil di palo sorprendendo Legisa. Da applausi e da cineteca la rete del 5 a 0 messa a segno da Stefani con un destro al volo che si insacca all’incrocio. Dopo avere tanto subito al 9° gli sloveni mettono il naso fuori dalla propria metà campo e sono sfortunati poiché Starc centra in pieno la traversa con un gran tiro. Ci provano quindi dalla distanza De Luca, Lepore e Polacco con conclusioni fuori bersaglio, mentre all’ 11° Starc tocca indietro per Ukmar la cui botta dal limite sfiora di pochissimo la traversa. Al 12° De Luca salta in dribbling tre avversari e prima si vede parare il tiro da Legisa, quindi deposita nella porta vuota la palla del 6 a 0. Poco prima dell’intervallo è Vascotto a portare a sette le reti sanluigine con un sinistro dal limite. Nella ripresa il San Luigi allenta la presa e la gara diventa più equilibrata. Al 3° legnata di Canciani dalla distanza con Legisa che si distende in tuffo e devia in angolo. Un minuto dopo contropiede del Tabor con Starc che costringe Umari ad una non facile parata. Al 6° ancora il numero uno sanluigino sugli scudi quando mette in angolo un destro dalla distanza di Kompare. E’ quindi Canciani ad andare a bersaglio poco dopo con un missile che si infila sotto il sette. Al 9° il Tabor mette a segno la rete della bandiera al termine di una bella azione di Ukmar che arriva sul fondo e crossa a centro area dove arriva in scivolata Milakovic per la deviazione vincente che batte Umari. All’ 11° tiro di Canciani su assist di De Luca e grande parata di Legisa. Due minuti più tardi iniziativa di De Luca e palla smarcante per Zamarato che non ha difficoltà alcuna ad appoggiare in rete. Il gol del definitivo 10 a 1 porta la firma di Zamarato il quale finalizza un veloce contropiede sanluigino.  

SAN LUIGI A: Umari, Polacco, Lepore, Canciani, Stefani, Vascotto, Bazzara, Zamarato, De Luca. All. Stefani.

TABOR SEZANA: Legisa, Murseli, Ukmar, Kompare, Milakovic, Starc. All. Kariz.

Classifica girone 4°-6° posto: SAN LUIGI B punti 6; MUGGIA punti 1 (d.r. -4); UDINE UNITED punti 1 (d.r. -9).

Ultima modifica il
Vota questo articolo
(0 Voti)
Torna in alto

hit counter joomla